Ultimi suggerimenti per la versione beta di macOS Big Sur Apple potrebbe impedire agli utenti di eseguire il sideload di app iOS non supportate su Mac M1

Uno dei punti di forza dei modelli Mac dotati di M1 (che sono MacBook Air, MacBook Pro e Mac mini) è la possibilità di eseguire app iOS. Tuttavia, un cambiamento nell’ultima beta suggerisce che potrebbe esserci una limitazione sulla strada.

All’inizio di oggi, Apple ha distribuito agli sviluppatori l’ultima beta di macOS 11.2 Big Sur. Ora che il software prerelease è disponibile in natura, è stato scoperto un elemento interessante. Come riportato oggi da 9to5Mac, Apple potrebbe lavorare per impedire ai proprietari di Mac M1 di trasferire app iOS non supportate sui propri computer.

La scoperta arriva dal codice interno condiviso tra le ultime beta di iOS 14.4 e macOS 11.2 Big Sur. Il nuovo sistema scoperto in queste ultime beta impedirà agli utenti di installare del tutto alcune app iOS. In particolare, ciò impedirà agli utenti di scaricare app iOS che lo sviluppatore non ha reso disponibili tramite il Mac App Store per Mac M1.

Tecnicamente parlando, è possibile installare manualmente app iOS come Netflix e altre direttamente su un Mac M1 grazie ai file IPA, che possono essere scaricati tramite un ID Apple registrato.

Tutorial: Come eseguire qualsiasi app per iPhone su Mac M1

Il codice trovato da 9to5Mac è relativo alle API che gestiscono le protezioni DRM (Digital Rights Management) del sistema operativo. Non possiamo confermare se questo blocco funziona già su macOS Big Sur 11.2 beta 2, ma potrebbe anche essere qualcosa che Apple abiliterà in remoto una volta che l’aggiornamento sarà disponibile per gli utenti.

Se questo diventa effettivo per l’utente finale, questo sarà il pop-up che vedrà se tenta di installare un’app non supportata:

Questa applicazione non può essere installata perché lo sviluppatore non intendeva eseguirla su questa piattaforma.

Allo stato attuale, Apple non ha ancora confermato alcun cambiamento di questo tipo, né al pubblico né agli sviluppatori. Tuttavia, ciò potrebbe cambiare nel prossimo futuro. Vale la pena notare che, in questo momento, la possibilità di eseguire il sideload di app iOS non supportate è ancora disponibile nell’ultima beta.

Cosa ne pensi di questo potenziale cambiamento?

Lascia un commento